Conosciuta sin dai tempi antichi, a tutt’oggi la pipa ad acqua è uno strumento largamente impiegato in tutto il mondo da chi consuma cannabis light, tabacchi ed erbe aromatiche.

Molti consumatori erroneamente confondono o meglio equiparano il bong alla pipa ad acqua, scopo di questo articolo è anche di sfatare questo mito infatti, è anche nota con 

il termine “bong”, si tratta della stessa cosa, ovvero uno dei metodi più sani e piacevoli per assaporare appieno tutti gli aromi e gli effetti delle sostanze vegetali assunte. 

L’uso delle pipe ad acqua, infatti, avviene mediante inalazione del fumo sprigionato dalla una qualsivoglia sostanza comburente. Dunque, è decisamente diversa - e anche meno pericolosa - rispetto all’assunzione per vaporizzazione, ingerimento e alla normale combustione di una sigaretta.

pipa ad acqua

In rete esiste un assortimento vastissimo di questo strumento, con tante varianti possibili da acquistare, da quelle dal design in vetro più sobrie a quelle con colori sgargianti e dalle forme particolari che non passano inosservate.

Orientarsi in questo grande mercato non è semplice. Per aiutarti, abbiamo pensato di raccogliere in questo articolo ogni informazione utile ad accompagnarti in una scelta più consapevole delle migliori pipe per erba legale da acquistare.

Ma prima di guidarti nella scelta della tua nuova pipa ad acqua, ti illustreremo nel dettaglio di come funziona una pipa ad acqua e quali sono i benefici che ti può offrire.

Cos’è e come funziona una Pipa ad acqua

Utilizzare un bong significa soprattutto rendere il processo di inalazione del fumo più confortevole, salubre e pulito.

Ma come è fatto? E come si può utilizzarlo al meglio delle sue possibilità?

La pipa o bong è uno strumento molto antico, popolare soprattutto in Africa e in India, utilizzato per un’esperienza di fumo alternativa rispetto a quella classica derivante dal processo di combustione delle sostanze.

Il meccanismo con cui funziona è molto simile a quello che caratterizza il narghilè: la sostanza vegetale viene riscaldata, il fumo prodotto che si aspira passa attraverso una barriera di acqua, che lo raffredda e dove vengono depositate tutte le impurità.

Dunque, il bong funge quasi da dispositivo filtrante, ecco perché la combustione che lo caratterizza è meno dannosa.

acquista pipa ad acqua

Acquista pipe ad acqua in vetro

In generale, questo dispositivo è composto da:

  • Braciere, dove si inserisce il tabacco, le infiorescenze o le erbe aromatiche tritate;
  • Frizione, detta anche carburatore o foro di carburazione che consente di raccogliere il fumo nella camera; 
  • Camera, ovvero il tubo che contiene il fumo e lo raffredda. Ha un’estremità che funge da boccaglio su cui si appoggiano le labbra per aspirare;
  • Gambo, piccolo tubo rigido attraverso il quale il fumo passa dal braciere, attraversando la camera, fino alla base dove viene filtrato mediante l’acqua;
  • Base, il fondo del bong dove si raccoglie l’acqua.

Chiarito come è fatta, vediamo come funziona e come si usa una pipa in vetro:

  • Tritare finemente tabacco o infiorescenze di cannabis light, utilizzando un grinder trita erba professionale: più finemente sarà tritato il materiale vegetale, meglio brucerà; 
  • Inserire il tabacco o l’erba finemente tritata nel braciere, senza pressare troppo;
  • Riempire la base della pipa con l’acqua, preferibilmente fredda, arrivando a coprire il gambo e rimanendo di qualche cm al di sotto del tubo di aspirazione;
  • Accendere il braciere e posizionare la bocca sul boccaglio, all’estremità del tubo di aspirazione. Se il bong ha una frizione con buco, dovrai chiudere il foro prima di cominciare ad inalare il fumo;
  • Cominciare ad inalare con boccate piccole, lente e graduali, per evitare che aspirazioni a scatti o aspirazioni intense possano provocare tosse e irritazione alla gola.

Continua a leggere per scoprire quante sono le tipologie di pipe ad acqua.

tipi pipe acqua

Tipologie di pipe ad acqua

Le pipe che trovi sul mercato si diversificano in base a diversi parametri, ovvero: materiale di composizione, design, colorazione, forma del filtro (camera dell’acqua) e modalità di impiego.

Questo, ovviamente, implica l’esistenza di diverse tipologie di prodotti, che è bene conoscere approfonditamente prima di decidere quale sia il migliore in base alle proprie esigenze.

La distinzione principale riguarda i materiali con cui può essere realizzato un bong:

  • Vetro borosilicato;
  • Acrilico;
  • Ceramica;
  • Bambù.

Il bong in vetro è un grande classico, il più usato e apprezzato dagli utenti. Il vetro, infatti, è un materiale di grande qualità, ideale per il funzionamento di una pipa ad acqua.

Questo perchè il vetro, e in particolare quello borosilicato, presenta una forte resistenza al calore e agli sbalzi di temperatura, ed un coefficiente di dilatazione basso. Inoltre, mantiene intatta la purezza del fumo, non aggiungendo odori e aromi indesiderati, ed è di facile manutenzione.

Il bong in acrilico o plastica per quanto economici, resistenti e facili da trasportare, potrebbero in qualche modo alterare il gusto e l’aroma del materiale vegetale che si vuole fumare.

I bong in ceramica, sono più piccoli di quelli in vetro visto il materiale più pesante, ma offrono ugualmente una degustazione pura, se non talvolta anche migliore per alcune tipologie di sostanze. 

Molto rari sono i bong fatti di bambù. Si tratta di pipe costruite interamente con questo materiale naturale che mantiene inalterata la qualità e l’aroma del fumo che arriva nella bocca di chi aspira. 

Tuttavia, sono comunque realizzati con bracieri in metallo, per evitare che la combustione intacchi anche la stessa struttura in bambù alterando in qualche modo gusto e aroma del fumo.

Vi è poi un’ulteriore tipologia che si differenzia soprattutto per la modalità di funzionamento. Si tratta del bong a ghiaccio (ice bong)

Possono essere in vetro o in acrilico, si caratterizzano per la presenza di una parte aggiuntiva, ovvero un contenitore per il ghiaccio. La presenza del ghiaccio in questo strumento è particolarmente apprezzata perché mitiga il rischio di irritazioni alla gola e ai bronchi.

fumare pipa acqua

Cosa si può fumare con un bong di vetro e quali sono i vantaggi

Un bong consente di assumere una grande varietà di sostanze. Non solo, dunque, le infiorescenze essiccate di cannabis sativa light, ma anche resine di cannabis light e concentrati.

Ed ancora, tabacchi e tutte quelle erbe aromatiche che si adattano a questa pratica come, ad esempio, menta piperita, lavanda, salvia, giusto per citarne qualcuna.

L’uso di un bong ad acqua consente di esaltare al massimo tutti gli aromi e i sapori delle materie vegetali, enfatizzandone gli effetti che sono pressoché immediati. 

L’esperienza sensoriale accentuata è indubbiamente uno dei vantaggi più apprezzati dal fumare con una pipa che funziona mediante acqua.

Altri vantaggi connessi all’uso di questo strumento per fumare che impiega una modalità di filtrazione ad acqua sono:

  • Minore esposizione dei polmoni a sostanze tossiche presenti nel fumo: il bong è in grado di filtrare fino al 90% gli eventuali residui dannosi e cancerogeni;
  • Inalazione più facile e meno dolorosa, perché l’acqua contribuisce a raffreddare la temperatura del fumo;
  • Rischio ridotto di irritazione alla parete della bocca, alla gola e ai bronchi.

Ora che conosci davvero tutto su bong ad acqua, è arrivato il momento di illustrarti quali sono gli elementi da considerare per una scelta efficace e consapevole.

Come scegliere la giusta pipa ad acqua 

Quando si decide di acquistare un bong è necessario valutare e soppesare alcuni fattori che possono determinare o meno la validità e l’efficacia dello strumento.

Innanzitutto dovrai porti alcune domande fondamentali prima di decidere quale bong acquistare:

  1. Quante volte lo utilizzerai?
  2. Verrà condiviso o sarà per uso personale;
  3. Devi trasportarlo?

Questi tre aspetti già possono contribuire a indirizzare la scelta del tuo nuovo bong. Ma i fattori davvero determinanti nella scelta di acquisto sono:

  • Qualità del prodotto e del materiale di composizione;
  • Durata;
  • Manutenzione;
  • Filtrazione;
  • Prezzo.

pipa acqua prezzi

La qualità di un bong dipende soprattutto dal materiale di composizione, indipendentemente dal prezzo. Pur essendo quasi sempre vero che le cose costose sono anche le migliori, uno degli indicatori della qualità è, ad esempio, lo spessore del vetro.

Più è spesso più la pipa durerà a lungo. In tal senso, il vetro borosilicato rappresenta la scelta migliore poiché è un materiale extra resistente e praticamente atossico. 

Anche la manutenzione è un aspetto da non sottovalutare mai. Alcuni bong, infatti, sono molto più semplici da pulire rispetto ad altri.

Le pipe raccolgono cenere, sporcizia e macchie dovute al fumo. Dunque, la pulizia è un’operazione da fare con una certa regolarità. Sarai più facilitato in tale operazione se acquisti un bong a tubo dritto, o meglio ancora se opti per una pipa con pezzi rimovibili.

Una buona filtrazione è sempre un elemento che fa la differenza quando si sceglie una pipa. Allo stesso modo, come per ogni acquisto, lo è il prezzo.

In ogni caso, la scelta di un bong è sempre molto soggettiva e dipende dalle esigenze e dalle abitudini di chi lo usa. Un assuntore alle prime armi, ad esempio, potrebbe optare per bong in plastica, semplici ed economici.

Al contrario, i fumatori esperti si indirizzeranno sicuramente su bong complessi in vetro o in ceramica, dotati di vari accessori e dispositivi per calibrare erogazione e intensità del fumo.

Queste scelte, come vedremo nel prossimo paragrafo influiscono anche nel prezzo finale.

Prezzi di una pipa in vetro o in acrilico

Partiamo dai bong in acrilico, che si collocano in una fascia di prezzo bassa. Il prezzo medio di mercato di prodotti di questo tipo si aggira intorno ai 15 euro. Ma, spesso, il prezzo basso è sentore di una scarsa qualità del materiale.

Puntare sulla qualità del prodotto significa, ovviamente, spendere qualcosina in più. I prezzi di una pipa in vetro di buona fattura e di elevata efficienza partono da circa 30-40 euro a salire.

Questa è la fascia di prezzo che ti consentirà di acquistare un ottimo bong da utilizzare anche giornalmente. 

Il costo elevato non è nulla a confronto della possibilità di apprezzare sin da subito i vantaggi e l’esperienza che questo tipo di dispositivi offrono, senza contare che - a differenza di un bong scadente - non sarai costretto a cambiarlo dopo poco tempo, spendendo ulteriori soldi.

pipa acqua vetro

Per acquistare online un Bong in vetro di ottima fattura e qualità, soprattutto se sei alle prime esperienze, è essenziale affidarsi a uno shop online con lunga esperienza nel settore e, soprattutto, ritenuto serio e affidabile.

Grow Shop Italia è senza alcun dubbio il migliore e-commerce a cui puoi rivolgerti per acquistare la tua nuova pipa d’acqua.

Visita la nostra categoria dedicata a questi strumenti e scegli quello più in linea con le tue esigenze. Non esitare a contattarci per avere consigli sulla tua scelta d’acquisto.