misurare il ph nelle coltivazioni indoor

Come regolare il PH nella coltivazione indoor, guida pratica sul'utilizzo dei ph tester e il controllo del ph corretto per la cannabis. La misura del pH fornisce un valore dell'acidità e basicità dell'acqua. La misura precisa del pH per un giusto assorbimento dei microelementi è dovuto alla concentrazione combinata di calcio e solfato. Il constante controllo e regolazione del pH della soluzione nutritiva garantisce un adeguato assorbimento delle sostanze nutritive. Il valore del pH viene generalmente espresso da una scala numerica da 0 a 14, pH < 7 risulta acido invece un valore di pH > 7 è considerato alcalino; un pH che si aggira intorno al valore 7 è considerato neutro. Alla scala numerica viene associata una scala cromatica:

  • rosso/giallo ACIDO
  • verde NEUTRO
  • verde/blu BASICO

Quale è il ph corretto della cannabis

Quale è il ph corretto per una pianta di cannabis: Una soluzione nutritiva che ha un valore di pH adeguato conferisce alle piante un assorbimento giusto di nutrimenti per una crescita sana e rigogliosa. A seconda della fase di crescita, vegetativa o di fioritura, le piante di cannabis necessitano di un valore adeguato del pH. Generalmente il ph corretto per la cannabis ha un range che varia tra 6.0 e 6.5, leggermente più acido nella fase di crescita vegetativa e più basico nella fioritura. Valori di pH superiori a 6.5 o sotto il 4,5-5,0 sono deleteri per le piante di cannabis.

microelementi e valore ph dell'acqua

Come e quando regolare il PH della soluzione nutritiva

  • Come faccio a sapere in che modo e quando posso regolare il pH della soluzione nutritiva? Il valore del pH andrà misurato quotidianamente, in particolare nei sistemi a ricircolo successivamente all'aggiunta di acqua per livellare la soluzione: poichè l'acqua e i nutrimenti assorbiti dalle piante provocano il variare di questo parametro.
  • In generale è buona norma controllare il pH dell'acqua di irrigazione dopo l'aggiunta di qualsiasi tipo di fertilizzante o stimolatore, per qualsiasi tipo di coltivazione sia in terra che idroponica.
  • Per evitare sbalzi di ph è consigliato usare fertilizzanti di buona marca con un PH stabile. In commercio esistono anche fertilizzanti che autostabilizzano il PH come la line PH Perfect della Advanced Nutrients (non si ha la necessiatà di controllare e stabilizzare il PH)

phmetro ph tester strumenti misurazione ph

Il misuratore di pH o pH-metro è lo strumento ideale per misurare il pH dell'acqua.

Il pH-metro elettronico sono molto efficace e di facile utilizzo, questi strumenti prima di essere utilizzati hanno bisogno di una calibratura con apposite soluzione e ben puliti dopo ogni utilizzo Una volta calibrato lo strumento inserire nell'acqua che si vuole testare l'apposito elettrodo e sul display apparirà il valore del pH della soluzione. Questo strumento è indispensabile se si coltiva in idroponica.

In vendita si trovano anche i pH tester liquidi, essi hanno un reagente che va mischiato all'acqua che si vuole testare e reagisce colorando la soluzione, il colore viene poi paragonato ad una scala di valori fornita nella confezione, quindi ogni colore avrà un valore di ph diverso.

Prima di controllare il pH, accertarsi che i nutrimenti siano ben sciolti nell'acqua visto che questi ultimi possono modificarlo e che il contenitore dove preparate la soluzione sia adeguatamente pulito.

Come regolare il pH

Per regolare il PH correttamente: aggiungete piccole quantità di pH- / pH+ alla soluzione nutritiva. Mescolate bene e controllare il valore del pH con i suddetti tipi di strumenti, ripetere questa operazione fino a che il pH non raggiungerà il valore da voi richiesto.

 

 

Vai alla pagina - G.S.I. Grow Shop Italia - STRUMENTI PER LA MISURAZIONE E CONTROLLO