Con questa giuda è nostro intento fare chiarezza sulle lampade a basso consumo per coltivazione. Esistono due tipologie di lampade a basso consumo per coltivare, lampade CFL e Grow LED. Quindi se si vuole coltivare con lampade a basso consumo la nostra scelta deve cadere su questi due tipi di lampade. Sia le lampade cfl che i led, oltre a consumare meno corrente, non hanno bisogno dell’alimentatore per essere collegate alla rete elettrica, bensì si collegano in maniera plug&play direttamente con una spina alla presa. Di seguito vedremo nello specifico le due tipologie di lampade.

lampade basso consumo

Lampade CFL a basso consumo

Lampade CFL sono dei neon a basso consumo e bassa emissione di calore, esistono varie tipologie di questo tipo di lampade neon: lampade CFL fioritura, crescita e lampade CFL AGRO, queste ultime sono efficaci sia per la crescite che per la fioritura delle piante, senza avere la necessità di sostituire il bulbo nelle varie fasi. Emettendo luce fredda si avrà la possibilità di coltivare in spazi ridotti, vista la loro capacità di poter avvicinare di molto il bulbo alle apicali delle piante, conferendogli così maggior lumen. Questo tipo di illuminazione per coltivazione indoor non necessita di un alimentatore per essere collegato alla corrente elettrica bensì basta un porta lampada E40 e si può collegare direttamente alla presa elettrica.

 

Le Lampade cfl a basso consumo per coltivazione dallo spettro bianco utile alla crescita delle piante, è anche molto indicata per il mantenimento di piante madri e molto usata per la germinazione dei semi e la prima fase di attecchimento delle talee. Le lampade CFL a basso consumo energetico vengono spesso usate in combine con le lampade HPS, facendo la fase di crescita con la CFL Blue e in fine concludere la fase di fioritura con la classica lampada HPS. Cosi facendo si avrà un risparmio di corrente, donando alla pianta una sana vegetativa, potendo avvicinare di molto il bulbo alle apicali con il risultato di una pianta ben sviluppata dagli internodi molto corti. Queste lampade a basso consumo sono anche abbastanza economiche rispetto a i led che ancora costano molto.

Led per coltivazione a risparmio energetico

Tra i vantaggi delle lampade led per coltivazione, sicuramente risalta il basso consumo di corrente. Coltivare con lampade led apporta un risparmio energetico ed essendo luce fredda sarà possibile coltivare anche nei mesi caldi dell'anno, cosa che le normali lampade ad incandescenza non permettono dovute le alte temperature che loro stesse producono. I led per coltivazione indoor di ultima generazione assicurano un ottima riuscita e non temono alcun confronto con le lampade tradizionali. Questi led per coltivazione hanno una durata di molte ore e non perdono efficienza con il tempo.

 

Grazie allo spettro ottimamente miscelato dai colori blu, bianco e rosso, le lampade Grow led garantiscono la copertura di tutto il percorso di coltivazione: dalla germinazione alla fioritura, garantendo ottimi raccolti. I led coltivazione sono tutti dotati di collegamenti plug and play cioè si collegano alla presa elettrica con il cavo in loro dotazione, senza l'utilizzo di nessun alimentatore esterno. Sempre più coltivatori si affidano a queste lampade per risparmiare corrente producendo comunque ottimi raccolti. I Led per coltivazione emettendo poco calore permettono un risparmio anche nel trattamento dell'aria e nelle quantità di innaffiature, riducendo il consumo dei concimi.

Lampade a risparmio energetico per coltivazione

Esistono lampade come le CMH o le Double ended che sono dette a risparmio energetico. Non sono lampade a basso consumo, anzi sprigionano wattaggi molto elevati che variano da 315W a 1000W. Vengono dette a risparmio energetico in quanto riescono a coprire quasi il doppio dello spazio e danno una produzione finale molto più elevata, rispetto alle lampade per coltivazione tradizionali. In secondo lugo possiedono, quasi tutti i modelli, la possibilità di essere dimmerate in vari Wattaggi. Anche se negli ultimi anni qualche grower ha iniziato a usarle nella coltivazione domestica, questo tipo di lampade sono da tempo utilizzate nella orticoltura, la floricoltura e nelle coltivazioni intensive, come serre e capannoni industriali.