Prima di iniziare a raccontare la storia della sensi seeds volevo esprimere la mia gratitudine a questo marchio per le emozioni e la passione che ci ha trasmesso. Negli anni 90 noi pionieri della cannabis, per apprendere conoscenza e iniziare i nostri primi esperimenti di coltivazione ci rivolgevamo al famoso negozio della sensi seeds, facendo lunghe chiacchierate con i titolari, che per noi erano dei veri e propri guru della cannabis. Ricordo molto bene i primi viaggi ad Amsterdam per acquistare semi che in Italia erano introvabili. Dopo alcuni viaggi alla ricerca del miglior seme, partimmo io ed un caro amico, per una vacanza in Olanda e come sempre non poteva mancare una tappa al negozio della sensi seeds, dopo penso un ora di discorsi sulla coltivazione della cannabis ci convinsero ad acquistare un kit illuminazione indoor con lampada hps. Al rientro in Italia venimmo fermati dalla polizia aereoportuale, che con grande sorpresa per la scoperta, iniziò a fare strane battutine e risatine sotto i baffi (che ci fate ci coltivate i tulipani?), ma anche loro sapevano che non potevano sequestrare l’attrezzatura, in quanto non c’era nessun reato in essere. Non ricordo bene che fine fece quel kit illuminazione, noi lo usammo per un paio di cicli con scarsi risultati, non avendo alcuna nozione sulla coltivazione indoor. Però posso affermare che questa avventura ci ha trasmesso la passione e la voglia di sperimentare, trasportandoci nel mondo della cannabis a 360 gradi. Per noi che abbiamo tra 40-50 anni credo che il negozio della sensi seeds, sia stato un vero punto di riferimento, infatti ricordo le lunghe file, di persone di tutto il mondo, per poter parlare con i loro titolari, sempre pronti a soddisfare le richieste di tutti.

sensi seeds

Nascita della Sensi Seeds Bank

Chiunque sia appassionato della cultura cannabica mondiale, possiamo certamente affermare che abbia conosciuto o seminato qualcosa della sensi seeds bank, come allo stesso modo qualsiasi persona sia stata ad Amsterdam, ha certamente visitato il leggendario e storico negozio di questa banca del Seme. Ben Dronkers Fondatore della Sensi seeds bank; E' Probabilmente merito suo se al giorno d'oggi ci ritroviamo gran parte del enorme patrimonio genetico della pianta di cannabis. Ben dronkers Era allora un commerciante di stoffe ed attraverso i suoi viaggi d'affari in Turchia , Pakistan ed oriente scopri e si interesso in quei luoghi esotici, alle proprietà della cannabis cominciando a reperire i primi semi. Qualche anno dopo Nel 1985 Fondo L'allora chiamato “sensi seed Club”. Ma la sua vera fortuna ( questo è un nostro parere) fu quando il famoso e storico breeder“Neville Martin Shoenmaker” Nel 1990 cedette la sua banca semi, “the seeds bank” A Dronkers e con essa tutto il patrimonio genetico fino allora creato. Neville Lavoro per un breve periodo con Dronkers, tuttavia presto si separo per fondare The green House seeds Company insieme ad Arjan Roskam. Northern light, Super silver haze, early girl, Original haze e California Orange; Non sappiamo se fu ben dronkers a creare lui stesso questi leggendarie genetiche, ma possiamo affermare con certezza che è stata la sensi seeds Bank a conservare e tramandare questi favolosi strain fino ai giorni nostri. Come gia detto Chiunque abbia approcciato dal 1990 in poi la cannabis sia da coltivatore che da consumatore, ha certamente coltivato o assaporato qualcuna di queste genetiche. A quei tempi quando eravamo giovani nei primi viaggi nella città dei balocchi, visitare La sensi seeds Bank Oppure il Marijuana Hemp museum, nato pochi anni dopo sempre grazie a Bne Dronker,s era considerato come un viaggio alla mecca per i fedeli islamici, oppure come l'università della cannabis.

sensi seeds bank

La mitica Super Skunk

La vera fortuna della sensi seeds nasce con la creazione della super skunk, forse la genetica di cannabis più famosa e venduta al mondo. La skunk di sensi seeds fu un grandissimo successo nel mercato, date le sue peculiarità. Questa genetica infatti era perfetta per la coltivazione indoor, date le sue contenute dimensione e un periodo di fioritura piuttosto breve. Negli anni successivi la sensi seeds vendette la super skunk in tutto il mondo compresi i breeder americani che ne furono letteralmente affascinati. Possiamo dire che quasi tutte le varie genetiche di quel periodo, provenivano da incroci con la skunk. Oggi la sensi seeds è un colosso del bussines e marketing, possiede molti negozi, oltre allo storico locale, ancora oggi occupato di red light district nella città di Amsterdam. Con la nascita della concorrenza, sopratutto delle banche semi spagnole, la sensi seeds ha perso un po del suo vecchio splendore, ma resta sempre un marchio che assicura grande qualità, serietà e ha sempre proposto genetiche molto ben definite. La sensi seeds è stata una tra le prime banche semi a produrre semi autofiorenti, trasformando le sue varietà più famose in versione automatica. Ultimamente ha lanciato una nuova linea di semi di cannabis la Sensi Seeds Research incrociando nuovi strain molto particolari con le loro vecchie glorie, per svecchiare il loro catalogo e aumentare la possibilità di scelta del cliente. Questo perché negli ultimi anni e principalmente dagli USA, la scienza e la ricerca sulla cannabis, ha prodotto una quantità infinita di varietà diverse, con propietà organolettiche e curative differenti e di certo la sensi seeds non poteva restare a guardare!!!!! Oggi possiamo affermare che la sensi seeds sta rientrando prepotentemente sul mercato cannabico con un grande lavoro di marketing, non lasciandosi sfuggire l’esplosione del mercato on-line dei semi di cannabis. Le legislature di quasi tutti i paesi europei, americani e sud americani consentono la vendita di semi di marijuana anche solo per scopo collezionistico.

 sensi

La Sensi seeds in Italia

La sensi seeds in Italia ha fiutato le grandi possibilità di questo mercato, ristrutturando il loro sito, rendendolo molto friendly, accattivante e traducendolo in molte lingue diverse compreso l'italiano, per dare a tutti la possibilità di informarsi ed acquistare i loro semi di cannabis . La sensi seeds, oltre a i semi, produce alcuni prodotti al CBD come: oli, capsule e alimentare. Ancora oggi se si parla di cannabis con persone di una certa età ci si ritrova a parlare della sensi seeds, questo vuol dire che non ostante la grandissima concorrenza delle banche semi spagnole e americane la sensi resta sempre un punto di riferimento per chi come noi ha iniziato ad amare questa stupenda pianta in età adolescenziale. Noi tutti abbiamo ben impresso in mente il loro logo ( La ragazza che fuma) che li segue e contraddistingue da sempre. Per concludere ogni volta che ci si trova ad Amsterdam e vediamo una loro insegna, ci si sente come a casa e la voglia di entrare a far due chiacchiere non manca mai!!!!! Grazie alla sensi seeds bank per l’amore e la passione che ci ha trasmesso da sempre, anche se tanti dei loro vecchi clienti ormai acquistano da altre banche semi, avranno sempre un buono e forse maliconico ricordo della sensi seeds.

Visita la Categoria Sensi seeds

Visita la Categoria Sensi seeds Autofiorenti